Etichette identificative (?)

15 gennaio 2016 Cresciamo in un mondo preconfezionato di regole e divieti, che appone su di noi etichette identificative. Siamo predestinati, secondo il sistema, a un futuro già scritto, che ci prepara fin da piccoli, ad essere individui dipendenti dalla società dei consumi: autonomi nelle mani di un ordine gerarchico. Alcuni accettano di vivere secondoContinua a leggere “Etichette identificative (?)”

Viaggiare cambia la vita

09 agosto 2016 Quando rientri da un viaggio qualcosa è cambiato: TU. Emozionante ripercorrere con la mente ciò che hai vissuto: le partenze, gli arrivi, le soste… Viaggiare è come rinascere ogni volta: a fine tragitto porti sempre con te nuova consapevolezza, molte domande e alcune risposte. Bello anche pensare di tornare nel luogo cheContinua a leggere “Viaggiare cambia la vita”

Immagini in negativo

10 giugno 2016 Certe volte vorrei solo riavvolgere il nastro: rivedere a colori un negativo per rivivere alcuni attimi di gioia. Il tempo sbiadisce i ricordi, che si fanno sempre più offuscati e privi di emozioni. Cambiano relazioni, opinioni e sentimenti. Mentre osservi un’istantanea di ciò che eri, ti rendi semplicemente conto di non essere piùContinua a leggere “Immagini in negativo”

In mezzo alle rose

28 febbraio 2015 A volte ho paura, paura di fare un altro passo e perdermi nel limbo. Guardo indietro: i passi percorsi. Talvolta chiudo persino gli occhi e resto immobile. Altri giorni invece procedo a passo svelto e incalzante, mossa dal voler dar forma alla mia vita e impaziente di scoprire il disegno che siContinua a leggere “In mezzo alle rose”

Direzione la vita

13 maggio 2018 La vita è una continua sfida, con te stesso. Il meccanismo è molto semplice, ma non tutti riusciamo a comprenderlo immediatamente. Proiettiamo sull’altro una qualità, colpa o giudizio che in realtà ci appartiene. Il mondo che osserviamo è esattamente il mondo che vogliamo vedere. Le persone che frequentiamo, malgrado giustificazioni, sono puntualmente leContinua a leggere “Direzione la vita”

Gente che non capisce

Settembre 2013 La gente non sa niente. Non sa cosa si prova in alto mare senza un salvagente. Non conosce la sensazione soffocante dell’essere sommersi dalle onde; naufragare su un’isola sperduta, perdendo tutto e rimanendo solo con te stesso. Dover ricominciare da zero, perché tutto quello che avevi ora non c’è più; ora è lontano, invisibile, ma indelebile nellaContinua a leggere “Gente che non capisce”